ArticoliGenerale

Studio: come fare Hand Review

Sicuramente ti sarai sentito dire più volte che lo studio è parte integrante nella carriera di un giocatore professionista. Tuttavia, potresti non avere ben chiaro come farlo. Ecco qualche consiglio su come affrontare una hand review.

Come faccio a rivedere le mani che ho giocato?

Se giochi a Poker Online è molto semplice, ma ti serve qualche tool esterno. Stiamo parlando dei software di tracking, di cui avrai sicuramente sentito parlare.

I più utilizzati sono Hold’em Manager e PokerTracker, ma al giorno d’oggi ne esistono tanti altri. Questi tool non solo ti danno la possibilità di tenere traccia dei tuoi risultati, ma ti offrono anche un replayer in cui rivedere le mani che hai giocato.

Se giochi dal vivo non hai ovviamente questo lusso, ma ciò non deve essere una scusa per evitare l’hand review.

Dopo avere giocato una mano molto interessante, prendi nota dei punti cruciali (sullo smartphone o su un foglio di carta) e sforzati a rivedere i tuoi appunti dopo ogni sessione.

Analisi Preliminare

Il primo passo è quello di rivedere la mano dall’inzio alla fine senza interruzioni, in modo da farti un’idea di quali potrebbero essere i punti più interessanti.

Inizia con il fare un’analisi matematica dello spot. Come erano gli stack effettivi? Lo Stack to Pot Ratio? Che prezzo hanno ricevuto i giocatori coinvolti strada per strada?

Fatto questo prova a valutare in modo oggettivo la linea che hai preso. È stata coerente da un punto di vista matematico? Avevi alternative migliori a cui forse non avevi pensato?

Come vedi durante un’analisi sono molte le domande che dovresti porti, ma è proprio in questo modo che puoi migliorare il tuo gioco in modo veloce. L’obbiettivo è quello di stimolare il tuo spirito critico e darti nuovi spunti per il futuro.

Questa prima analisi è di solito sufficiente a capire se c’è stato qualche errore da parte tua oppure se in fin dei conti la tua linea era corretta.

Analisi accurata

Se ne hai voglia, il lavoro può continuare e farsi più approfondito.

Potresti ad esempio iniziare a giocare con tutte le variabili della mano, stimolando così la tua creatività e capacità di adattamento.

Cerca di immaginare come giocheresti la stessa mano contro un altro tipo di giocatore. Come cambierebbe la tua linea se avessi avuto a che fare con una Calling Station? Contro un Maniac invece?

Puoi anche pensare a come avresti giocato se Turn e River fossero stati differenti. Che avresti fatto se sul River si fosse chiuso un colore? Come avresti gestito un’overcard al Turn?

Un’analisi così approfondita richiede ovviamente molto tempo, ma i benefici possono essere enormi. Ti sarà più semplice ragionare fuori dagli schemi e ti accorgerai di metterci sempre meno tempo a prendere le tue decisioni al tavolo.

Creare una routine di studio

Un vecchio detto dice:

“tra il dire e il fare, c’è di mezzo il mare”

Ora che sai come fare una hand review, non ti resta che… farlo!

Sono tanti i giocatori che pensano allo studio come una perdita di tempo e, pur sapendo come farlo, trovano una scusa dopo l’altra per evitarlo.

Il modo migliore che hai di evitare questo errore è quello di creare una routine quotidiana, nella quale dedicare un certo tempo allo studio.

Le routine sono infatti per la nostra mente più semplici da seguire rispetto agli impegni improvvisati. Devi solo sforzarti i primi tempi per rispettarle, ma quando lo studio diventa un’abitudine il gioco è fatto.

Il successo nel Poker deriva da alcuni aspetti sotto il tuo controllo ed altri al di fuori di esso. Dovresti sempre concentrarti sui primi e lo studio è uno di questi: solo applicando riuscirai a comprenderne appieno i benefici.

Leave a Response

×

Ciao!

Scegli Lisa per chattare su WhatsApp o invia una email a info@evbets.com

× Whatsapp