ArticoliGenerale

Range Preflop 101

Se vuoi essere un vincente a Poker, capire quale tipo di mano ha il tuo avversario è cruciale. Anche se potrebbe sembrarti difficile con così poche informazioni, questo processo inizia nel Preflop. Ecco qualche consiglio.

Non concentrarti su mani singole

Quando siedi al tavolo da Poker, mettere il tuo avversario su una specifica mano è quasi sempre un errore. Ciò che conta è il suo range, ovvero tutto il ventaglio di mani che può avere in un certo momento a seconda di come ha giocato.

Ogni giocatore, quando gli viene consegnata la propria starting hand, inizia con un range di mani corrispondente al 100% di quelle possibili. Il dealer può infatti consegnarti due carte qualsiasi.

Tuttavia, le successive azioni di un giocatore possono escluderne alcune dal suo range. Se ad esempio un tuo avversario effettua un contro-rilancio, tipicamente puoi escludere mani trash come 7-2 offsuit. Allo stesso modo, se si limita al call non avrò in genere una mano premium e così via.

Vediamo come aggiustare il tiro.

Guarda la posizione di apertura

Quando un giocatore apre il gioco Preflop, la sua posizione è il primo fattore da considerare se vuoi provre a metterlo su un certo range.

Dalle prime posizioni puoi di solito aspettarti un range più chiuso, contenente mani buone come coppie, assi forti e broadways.

Al contrario il gioco da Bottone è tipicamente aperto a causa del frequente furto dei bui. Se un tuo avversario apre da qui, avrà in genere un range molto largo ed in media debole.

Coldcall e 3bet

Un altro fattore che può aiutarti a farti un’idea sul range avversario è il modo in cui ha risposto ad un’apertura.

Nella maggior parte dei casi un coldcall rappresenta una mano speculativa, come coppie medie e basse, suited connectors oppure Ax suited.

Le 3bet vengono invece fatte con mani mediamente più forti, come coppie alte ed Assi con buon kicker. A queste può essere aggiunto qualche bluff se hai a che fare con un giocatore aggressivo.

Questi ragionamenti sono molto utili per eliminare alcune combinazioni dal range del tuo avversario. Se si è limitato ad un coldcall sulla tua apertura, di solito puoi escludere le mani premium e concentrarti piuttosto su combinazioni medie dal buon potenziale.

Non dimenticare il tipo di avversario

Uno degli aspetti più affascinanti del Poker è il fatto che ogni giocatore ha il proprio stile di gioco. Questa è forse la variabile più importante quando vai a mettere un giocatore su un certo tipo di range.

Alcuni giocatori preferiscono tenere il piatto basso prima del Flop anche quando hanno una mano premium, mentre altri decidono di usare i suited connectors per le loro 3bet in bluff.

L’unico modo che hai di migliorare queste letture consiste nel prendere una nota quando qualcosa ti sorprende allo showdown.

Ciò renderà le tue letture più affidabili e nel complesso riuscirai ad entrare meglio nella mente del tuo avversario.

Accorgimenti contro gli occasionali

Alcuni giocatori credono erroneamente che leggere un giocatore occasionale sia impossibile a causa dei loro range troppo larghi.

Certo, non è un gioco da ragazzi come quando hai a che fare con un avversario ABC, ma anche questi giocatori lasciano trapelare qualche informazione circa la forza della loro mano.

Per fare un esempio, il limp è sicuramente una linea abusata dagli occasionali e viene effettuato con range di mani estremamente larghi. Tuttavia, sono pochi quelli che lo fanno in modo consistente con le mani premium e quindi puoi spesso escluderle. Ancora meno quelli che, anche se lo fanno, non si smascherano subito cadendo nella tentazione di fare un limp-raise.

Anche le size di puntata spesso nascondono informazioni utili. Molti giocatori alle prime armi aprono l’azione con rilanci più grandi quando hanno mani premium, di solito per paura di ricevere troppi call e venire scoppiati. Se ti accorgi che il tuo avversario sta giocando in questo modo, affrontarlo diventa semplicissimo: gioca solo mani speculative sui suoi rilanci più grandi ed attaccalo invece quando usa size più basse.

A meno che il tuo avversario non sia un maniac, puoi anche aspettarti poche 3bet. I giocatori inesperti non si sentono a loro agio nei piatti grossi e quando contro-rilanciano nel Preflop avranno una mano eccellente più spesso rispetto ad un regular.

All’inizio può sembrare complesso mettere il tuo avversario su un certo range, ma è un’abilità che migliora con il tempo e l’esperienza – a patto di allenarla. Non avere paura a seguire le tue letture: in breve tempo sarai sorpreso dalla loro accuratezza.

Leave a Response

×

Ciao!

Scegli Lisa per chattare su WhatsApp o invia una email a info@evbets.com

× Whatsapp