Principi fondamentali

I punti del Poker

Prima di sederti ad un tavolo da Poker, faresti bene ad imparare a memoria tutte le combinazioni princiapali. In questo modo puoi farti un’idea dei punti che puoi centrare e valutare di volta in volta la decisione migliore.

A prescindere dal numero di carte che ricevi dal Dealer, in tutte le varianti di Poker i punti si realizzano con 5 carte.

Ecco, in ordine crescente di forza, quali sono.

Carta Alta (High Card)

Le carte a tua disposizione hanno valori nominali tutti diversi, non ne hai almeno 5 in successione o 5 dello stesso seme.

Si tratta della combinazione più debole in assoluto e di fatto non può nemmeno essere definita come tale.

Quando due o più giocatori arrivano allo Showdown (la fine della mano) con solo Carta Alta, quello che ha la carta di valore nominale più alto vince. L’Asso è la carta di valore più alto tra quelle nel mazzo.

In caso di parità, si procede con la seconda più alta e così via.

Coppia

Tra le carte a tua disposizione, riesci a formare una coppia di due carte dello stesso valore nominale.

Se due giocatori hanno entrambi una coppia, quella più alta vince. In caso di parità, conta la carta più alta tra le tre rimanenti (anche detta kicker)

Questa è la prima combinazione vera e propria. A seconda della variante che stai giocando, questo potrebbe essere un punto discreto oppure pessimo.

Nei formati in cui hai molte carte a tua disposizione, come Omaha, avere una coppia è in genere cosa di poco conto. Una coppia alta può invece essere un punto importante nel Texas Hold’em.

In una partita di Texas Hold’em, hai circa il 32% di trovare una coppia al Flop se hai iniziato la mano con due carte spaiate.

Doppia Coppia (Two-Pair)

Riesci a formare due coppie distinte con le carte a tua disposizione.

Tieni a mente che nei formati con carte comuni (come Texas Hold’em e Omaha), se una coppia è presente sul board ti basta centrarne un’altra per avere una doppia coppia.

Tra due doppie coppie, vince quella che contiene la coppia di valore più alto.

In caso di parità tra due o più giocatori, vince quello che riesce a fornire la quinta carta dal valore nominale più alto (quattro carte sono infatti necessarie per formare la doppia coppia).

Non è così semplice centrare una doppia coppia: nel Texas Hold’em hai solo il 2% di possibilità di farlo al Flop.

Tris

Un tris è una combinazione costituita da tre carte dello stesso valore nominale. Nei formati con carte comuni, si chiama set il tris realizzato usando una sola carta del board.

Se due giocatori dovessero ottenere lo stesso tris, vince come in tutti gli altri casi il giocatore che riesce ad aggiungere alla combinazione la carta più alta.

Scala (Straight)

Per ottenere una scala, devi riuscire ad avere 5 carte dal valore nominale consequenziale. Non è necessario che le carte siano dello stesso seme (in quel caso si parlerebbe di Scala Colore).

Se due giocatori centrano una scala, quella più alta vince. In caso di scale uguali, il piatto viene diviso. Trattandosi di un punto a 5 carte, non c’è infatti la possibilità di usare il kicker.

L’Asso conta sia come carta più bassa prima del 2 che come carta più alta dopo il K.

Nota bene che – a differenza di altri giochi di carte – l’Asso può essere solo la prima o ultima carta di una scala (puoi formare una scala dall’Asso al 5 o dal 10 all’Asso, ma non una scala dalla Q al 3) . 

Colore (Flush)

Se tra le carte a tua disposizione ne hai 5 dello stesso seme, hai un colore. Non è necessario che le carte siano in sequenza.

Quando due giocatori realizzano un colore, vince quello con la carta più alta. In caso di due colori identici ma con semi diversi, non ce n’è uno dominante ed il piatto viene semplicemente diviso.

In una partita di Texas Hold’em, centrerai un colore al Flop soltanto nell’8% dei casi quando hai due carte suited in mano.

Fullhouse

Ottieni un Fullhouse (o più semplicemente Full) quando con le tue cinque carte riesci a formare un tris ed una coppia. 

In caso di molteplici Full allo showdown, vince il giocatore che mostra il tris più alto. Ad esempio 7-7-7-2-2 vincerà contro 3-3-3-A-A. In caso di tris uguali, a contare è la coppia.

Ancora una volta, trattandosi di un punto a 5 carte, in caso di Full identici il piatto viene semplicemente diviso.

Poker (Quad / 4 of a kind)

Puoi dire di avere centrato un Poker quando hai quattro carte dello stesso valore nominale.

Poker è l’unico punto tra quelli più forti ad essere formato da sole 4 carte. Se due giocatori hanno lo stesso Poker, vince il kicker più alto! Si tratta di un’evenienza molto rara, ma capita quando in un formato con carte comuni questa combinazione appare sul board.

Centrare un Quad è molto difficile: nel Texas Hold’em hai lo 0.2% di chance di farlo al Flop quando hai una coppia in mano, lo 0.001% altrimenti.

Scala Colore

Puoi dire di avere centrato una scala colore quando con 5 carte puoi formare sia una scala che un colore.

Sebbene sia il punto più alto, in alcuni rarissimi casi potresti comunque perdere. Con un pizzico di sfortuna potresti scontrarti con una Scala Colore più alta.

Nei formati con carte comuni, capita più spesso di quanto potresti immaginare.

Scala Reale (Royal Flush)

Una Scala Reale altro non è che la Scala Colore più alta possibile, quindi dal 10 all’Asso. Si tratta dell’unico punto che non può mai perdere.

Come puoi ben immaginare, centrarlo non è un gioco da ragazzi. Le tue chance di farlo al Flop in una partita di Texas Hold’em sono di circa 1 su 650.000 casi.

Se sei alle tue prime esperienze con il Poker, può sembrarti difficile memorizzare tutti questi punti. Non ti preoccupare: con un po’ di esperienza riuscirai ad identificarli tutti in men che non si dica. Se pensi di avere problemi nel farlo, salva questa pagina e consultala quando serve.

Buona Fortuna!

×

Ciao!

Scegli Lisa per chattare su WhatsApp o invia una email a info@evbets.com

× Whatsapp