ArticoliStrategia

Consigli su come gestire le principali Trouble Hands

Al tavolo da Poker avrai a che fare con molte difficoltà, ma se giochi da abbastanza tempo ti sarai senza dubbio accorto che la maggior parte di queste nasce sempre dalle stesse mani. In questo articolo puoi trovare qualche consiglio su come gestire le cosiddette trouble hands.05

Cosa sono le trouble hands

Traducendo direttamente dall’Inglese, il termine significa “mani problematiche”.

In genere sono mani giocabili, all’apparenza anche buone, che tuttavia nascondono insidie di non poco conto da tenere in considerazione.

Questo vale soprattutto per i giocatori più inesperti, che potrebbero finire a giocarle con leggerezza infilandosi così in situazioni complesse che un esperto avrebbe evitato.

A seguire, una lista delle principali trouble hands nel Texas Hold’em.

 KQ e KJ offsuit

Ciò che rende queste mani complesse da gestire, è il fatto che si tratta di mani giocabili nella maggior parte delle situazioni pur avendo grossi problemi di dominazione.

In linea di massima, queste combinazioni danno il meglio quando hanno a che fare contro range larghi, ma possono al contrario portare grossi guai contro range chiusi.

La loro forza relativa è sempre legata al range del tuo avversario e può variare parecchio. Se in alcuni casi possono essere abbastanza forti da essere usate per valore in contro-rilancio, altre volte potrebbero essere usate come bluff.

Se vuoi evitare la maggior parte dei problemi causati da queste mani, la soluzione è una: fai fold prima che sia troppo tardi. Questo può valere anche nel Preflop se hai a che fare con un avversario particolarmente tight (o che apre dalle prime posizioni).

A2-A9 offsuit

Il problema di queste mani è che tipicamente andranno a centrare punti mediocri, con i quali ti sarà difficile estrarre valore quando hai la mano migliore o limitare i danni quando hai la peggiore.

Se centri la tua top pair d’assi dovrai infatti sempre preoccuparti del kicker basso. Quando invece centri l’altra coppia con il top kicker, questa sarà bassa e vulnerabile.

Certo, A-alto a volte sarà un punto abbastanza buono da vincere il piatto, ma si tratta comunque di un’eventualità piuttosto rara e difficile da concretizzare: Ax off-suit non è infatti la tipica mano che gioca bene su più strade.

Per i motivi sopracitati, queste combinazioni vengono spesso considerate trash hands nella maggior parte delle situazioni e dovresti di solito limitarti al fold. Questo, a meno che tu non sia seduto in Late Position e voglia provare uno steal.

AK-AQ-AJ

Queste mani sono senza dubbio di buon valore e dovresti giocarle molto di frequente. Abbiamo comunque deciso di inserirle in questa categoria per un motivo ben preciso: il rischio overplay.

Molti giocatori infatti hanno problemi a trovare il fold quando hanno una di queste mani, innamorandosene.

Gli Assi forti centreranno una top pair con buon kicker piuttosto di frequente, ma dovresti sempre tenere a mente che una top pair non è sempre sufficiente a vincere il piatto.

La parola chiave per giocare bene queste mani è “disciplina”. Non dovresti farti troppi problemi a puntare per valore la tua top pair, ma 27.

La prossima volta che ti capita una delle mani che abbiamo citato in questo articolo, prenditi qualche istante per ricordarti di tutte le insidie che abbiamo descritto. In questo modo terrai alta la concentrazione e potrai così evitare gli errori più banali. Buona fortuna!

Leave a Response

×

Ciao!

Scegli Lisa per chattare su WhatsApp o invia una email a info@evbets.com

× Whatsapp