Generale

Come riconoscere un buon Poker Coach

In un mondo variegato come quello del Poker, circolano sempre più spesso giocatori che si spacciano come “Coach” pur non avendone i requisiti. Scopri con noi come riconoscere un buon Poker Coach e non farti fregare.

Qual è il compito di un buon Poker Coach?

Alcuni giocatori pensano al Poker Coach come ad un insegnante, non troppo diverso da ciò che potrebbe essere un professore di matematica.

Certo, un buon coach dovrebbe avere una buona preparazione teorica ed essere in grado di trasmetterla, ma il suo compito non finisce qui.

Possiamo affermare che l’obbiettivo principale di un Poker Coach dovrebbe essere quello di aiutarti ad ottenere la performance migliore possibile al tavolo verde.

Un buon coach non si limiterà quindi a darti nozioni didattiche, ma cercherà di aiutarti nella gestione del tuo tempo e di darti la motivazione giusta per cercare di essere sempre una spanna sopra ai tuoi avversari.

Come dovrebbe lavorare un buon Poker Coach?

Uno dei primi segnali che dovresti cercare per individuare un mentore di qualità riguarda il suo interesse per la tua situazione attuale.

Non ti preoccupare, non è per farsi gli affari tuoi: il coach ideale non vuole solo insegnarti a giocare, ma vuole darti i mezzi per inserire il Poker nella tua routine quotidiana e bilanciarlo con tutti i tuoi altri impegni. Non lavora solo sul gioco ma sul giocatore stesso.

Per quanto riguarda invece l’insegnamento vero e proprio, un buon Poker Coach dovrebbe cercare il più possibile di non fornirti una ricetta speciale come soluzione ai tuoi problemi al tavolo, ma piuttosto aiutarti a raggiungere in modo autonomo un livello di gioco più alto.

In generale puoi stare certo di avere a che fare con un buon coach quando questo preferisce farti domande piuttosto che recitare un sermone.

Un buon Poker Coach deve essere ancora in attività?

Questo è un argomento piuttosto controverso e, sebbene in alcuni casi possa essere un pregio l’essere ancora in azione ai tavoli, questo non è la prima caratteristica che dovresti cercare in un coach. Ci sono infatti molti giocatori di livello top che si sono poi rivelati pessimi coach, come al contrario ottimi coach che da diverso tempo hanno appeso le carte al chiodo.

Prova a pensare al mondo dello sport: la maggior parte degli allenatori di alto livello non sono più in attività sul campo, ma sfruttano alcune loro doti innate per gestire al meglio la squadra (oppure il giocatore, negli sport individuali).

A ri-prova che la connessione tra giocatore di alto livello e coach di alto livello vi siano molte differenze, basti pensare al mondo del calcio: Josep Guardiola è considerato da tutti uno dei coach migliori di tutti i tempi, ma come calciatore non si può dire lo stesso. Al contrario, Maradona può anche avere fatto la storia del calcio giocato, ma come allenatore non è mai stato brillante.

Qualche utile consiglio

Quando cerchi un Poker Coach, prova sempre a parlarci un po’ prima di acquistare un pacchetto di lezioni. Spesso un buon feeling iniziale può fare la differenza tra un coaching di successo ed uno fallimentare.

Non essere timido: fai qualche domanda su come sarà il coaching e chiedi se possibile il contatto di uno dei suoi ex-studenti. In questo modo puoi farti un’idea della qualità del coach con chi ci ha già avuto a che fare.

Infine, non fermarti al primo coach. Sentine diversi in modo da compiere una scelta più informata.

Qui su Evbets abbiamo solo coach dalla comprovata esperienza, con anni di ottimi risultati alle spalle. Se sei interessato a prenotare una lezione privata, puoi farlo da qui.

Vorresti avere un coach ma è un investimento che ancora non puoi permetterti? Non preoccuparti, abbiamo creato il freecoaching proprio per questo. Tutto ciò che ti serve è la giusta motivazione.

 

 

 

 

Leave a Response

×

Ciao!

Scegli Lisa per chattare su WhatsApp o invia una email a info@evbets.com

× Whatsapp