Concetti

Cash Game, MTT o Spin? Qual è la disciplina giusta per te?

Esistono tre formati principali nel Poker e sono molto diversi l’uno dall’altro. Per questo motivo non è sempre semplice capire quale sia il formato giusto per te. Con questo articolo cerchiamo di aiutarti nella scelta.

Cash Game

Il Cash Game è il formato più “antico” e da alcuni viene considerato come il più “puro”.

In una partita Cash Game i bui il valore nominale delle chips è uguale a quello reale, pertanto una chip da 2€ vale a tutti gli effetti 2€.

I bui non salgono, pertanto gli stack effettivi tendono ad essere mediamente alti. Per questo motivo le decisioni sono spesso complesse e se vuoi fare bene in questo formato dovresti impegnarti ad uno studio costante.

La partita non ha un inizio oppure una fine specifici ed i giocatori possono ricaricare in qualsiasi momento. La disciplina è quindi una delle qualità più importante da avere per avere successo nel Cash Game: la disciplina di alzarsi quando è il momento di farlo e di gestire bene le proprie finanze senza sedersi in partite troppo alte.

Per ottenere buoni risultati in questo formato non devi avere fretta. I giocatori che vincono lo fanno in modo costante ma lento, perciò evita di sederti al tavolo se speri nel colpo in grado di cambiarti la vita.

In compenso i giocatori Cash Game godono di massima libertà. Possono scegliere quando e quanto giocare, senza essere obbligati a maratone di gioco. Sono tantissimi i giocatori professionisti che scelgono questo formato proprio per questo motivo.

Ideale se:

  • necessiti di orari flessibili
  • ti piace il gioco deep stack

Da evitare se:

  • giochi a Poker nella speranza di fare il “colpaccio”
  • hai poca disciplina

Torneo – MTT

I tornei multi-tavolo sono forse il formato più popolare al giorno d’oggi e lo devono in buona parte alle forti emozioni che possono darti.

L’adrenalina che puoi provare arrivando ad un importante tavolo finale non è semplice da descrivere a parole, ma chi ci è passato sa bene cosa intendiamo.

Vincere il torneo giusto può in effetti cambiarti la vita, ma devi accettare il fatto che la varianza – soprattutto negli eventi più grandi – è altissima.

Nel Poker da Torneo valore reale e nominale delle chips non equivalgono: paghi una quota al momento dell’iscrizione e ricevi una “pila” di chips di valore fisso. Quando hai perso tutte le tue chips vieni eliminato dal torneo e – a meno che non stai giocando nel particolare formato “Re-Buy” – non hai più modo di rientrare.

Un’altra particolarità del Poker in modalità torneo è che i bui salgono ad intervalli di tempo regolari, riducendo di volta in volta gli stack effettivi dei giocatori in gioco. Questo ha lo scopo di velocizzare l’azione e fare sì che l’MTT si concluda in tempi accettabili, ma alza anche in modo considerevole la varianza.

Pur giocando alla perfezione i risultati potrebbero infatti tardare ad arrivare e questo è l’ostacolo più grande che devono affrontare gli aspiranti professionisti.

Gli MTT hanno anche la particolarità di essere piuttosto lunghi e potresti dover stare molte ore al tavolo. Se sei un tipo impaziente, o che si annoia in fretta, il rischio è quello di iniziare a forzare giocate al limite che spesso ti costeranno l’eliminazione. 

Ideale se:

  • ti piace l’adrenalina
  • giochi sporadicamente, in modo amatoriale

Da evitare se:

  • non hai pazienza e ti annoi in fretta
  • hai poco tempo da dedicare al gioco

Spin

Questo formato si trova nell’offerta di varie piattaforme con diversi nomi, ma per intenderci si tratta di quelle partite a 3 giocatori con premio casuale per il vincitore.

Si tratta di un formato relativamente recente, ma sin da subito è riuscito ad imporsi tra i preferiti dai giocatori occasionali.

La partita si svolge in modalità torneo, ma gli stack sono estremamente bassi e bui che salgono molto in fretta. Ciò è stato fatto per rendere l’azione ancora più frenetica e puoi aspettarti che una partita duri pochi minuti.

Il premio è per l’appunto casuale: spesso sarà inferiore alla somma delle quote pagate dai tre giocatori, ma con un pizzico di fortuna può raggiungere cifre estremamente più alte.

Data la velocità del torneo e l’aleatorietà del premio, puoi aspettarti una varianza molto alta sulla singola partita, ma si tratta per fortuna di un formato molto semplice da “massare”.

Se il tuo obbiettivo è quello di fare profitto, cerca di generare un volume importante: ciò potrebbe significare giocare diverse ore al giorno su un numero importante di tavoli.

Ideale se:

  • ti senti a tuo agio nel fare multi-tabling
  • ti piace l’azione frenetica

Da evitare se:

  • ti piace il gioco Postflop ed affrontare problemi complessi
  • sei solito al tilt dopo un colpo sfortunato

Un ultimo consiglio: specializzati!

Non ha importanza quale formato tu vada a scegliere, ma ci sentiamo di darti un consiglio molto importante: se giochi per vincere, specializzati su uno solo!

Ognuno dei formati descritti richiede infatti strategie molto differenti e sebbene imparare le regole sia un gioco da ragazzi, padroneggiare una disciplina necessita di tantissime ore di studio.

Se dividi il tuo tempo tra tutti i formati indistintamente, il rischio è che tu vada a fare un poco di tutto ma facendolo male.

Il Poker è molto competitivo al giorno d’oggi e se vuoi fare bene devi mirare all’eccellenza. Non puoi essere il migliore in tutto: scegli la tua strada e dedicaci anima e corpo.

In bocca al lupo!

×

Ciao!

Scegli Lisa per chattare su WhatsApp o invia una email a info@evbets.com

× Whatsapp